Borsisti

Stefano GabelliniDr. Stefano Gabellini

Sono un biologo che ha conseguito presso l’Università di Firenze, prima la laurea triennale in Biotecnologie e successivamente la laurea magistrale in Biotecnologie mediche e farmaceutiche. Al momento sono iscritto alla scuola di specializzazioni in Biochimica clinica presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Dopo la laurea, ho iniziato la mia attività presso la Fondazione Sandro Pitigliani in relazione al progetto di ricerca “Molecular basis for triple negative breast cancer metastasis: new tools for diagnosis and therapy”. Nell’ambito del progetto di ricerca, mi occupo di gestire un database clinico relativo al tumore al seno e protocolli di ricerca mirati alla determinazione delle cellule tumorali circolanti nel sangue di pazienti affette da carcinoma mammario metastatico. 

Questa borsa di studio con la Fondazione mi ha permesso fin dall’inizio di scoprire un nuovo tipo di ricerca, completamente diverso da quello scoperto durante gli anni universitari. Collaborare con oncologici e ricercatori conosciuti sia a livello nazionale che internazionale, è fonte di ispirazione e mi permetta di svolgere la mia attività in un ambiente stimolante aperto al mondo. 


Dott.ssa Cristina Guarducci

La Dott.ssa Cristina Guarducci ha conseguito il diploma di Laurea di primo livello in Scienze Biologiche nel 2008 ed il diploma di Laurea Specialistica in Biologia Cellulare e Molecolare nel 2010, presso l’Università degli Studi di Firenze.

Dal 2011 è iscritta alla Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica, presso l’Università degli Studi di Pisa, e attualmente è impegnata in un percorso di studio finalizzato a completare la sua formazione come biologa ricercatrice all’interno dell’Unità di Ricerca Traslazionale dell’Ospedale di Prato, diretta dal Dott. Angelo Di Leo.

Dal 2012, grazie ad una borsa di studio finanziata dalla Fondazione Sandro Pitigliani per la lotta contro i tumori, partecipa a progetti di ricerca, coordinati dal Dott. Luca Malorni e dalla Dott.ssa Ilenia Migliaccio, finalizzati a studiare i meccanismi di resistenza a terapie target nell’ambito del tumore alla mammella.

Grazie alla suddetta borsa di studio e alle ricerche svolte, la Dott.ssa Guarducci sta acquisendo una conoscenza sempre più dettagliata della biologia e della clinica del tumore alla mammella, dei metodi pre-clinici di biologia cellulare e molecolare necessari a studiare la resistenza ai farmaci target e delle metodologie traslazionali utilizzate per identificare firme geniche e biomarcatori predittivi di risposta a tali farmaci.

Attualmente la Dott.ssa Cristina Guarducci è a Boston da un anno per complettare la sua formazione avendo vinto una borsa di studio AIRC per fellowship e rimarrà fino al 2019, quando rientrerà in Italia tornerà all'Ospedale di Prato per arrichire ancora di più l'Oncologia pratese. A Boston sta studiando i meccanismi molecolari di resistenza agli inibitori di CDK4/6. Si tratta di farmaci recentemente approvati per il trattamento delle pazienti metastatiche con tumore alla mammella. 


Francesca De Luca

Dott.ssa Francesca De Luca

La Dott.ssa Francesca De Luca ha conseguito il diploma di laurea di primo livello in Biotecnologie presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2008 con una tesi di ricerca sul Neuroblastoma svolta presso il laboratorio di Patologia Sperimentale ed Oncologia di Firenze.

Nel 2009 grazie al Progetto Leonardo ha trascorso un periodo di tirocinio presso il Dipartimento di Morfologia e Patologia Molecolare di Leuven (Belgio) per la tesi di secondo livello in Biotecnologie Mediche in collaborazione con il Professor Massimo Pinzani del Dipartimento di Medicina Interna di Firenze.

Nel 2010 ha conseguito il diploma di laurea di secondo livello in Biotecnologie Mediche presso l’Università degli Studi di Firenze con una tesi sul carcinoma epatico.

Nel 2011 ha conseguito l’abilitazione alla professione di Biologa.

Dal 2011 è iscritta alla Scuola di Specializzazione in Biochimica Clinica dell’Università di Tor Vergata e atualmente è impegnata in un percorso di studio applicato alle attività di formazione presso l’Unità di Ricerca Traslazionale dell’Ospedale di Prato diretta dal Dottor Angelo Di Leo. All’interno dell’Unità di Ricerca Traslazionale, grazie ad una borsa di studio finanziata dalla Fondazione Pitigliani, è coinvolta nello studio delle Cellule Tumorali Circolanti e del Dna libero circolante in pazienti con tumore mammario metastatico. Grazie a questa borsa di studio sta approfondendo lo studio di questi marcatori circolanti tramite la loro identificazione, caratterizzazione e analisi molecolare, al fine di poterli utilizzare nella pratica clinica.


Martina BonechiDott.ssa Martina Bonechi

La Dott.ssa Martina Bonechi è una giovane ricercatrice che ha conseguito la laurea magistrale in Biologia presso l’Università degli Studi di Firenze nel 2013.

Attualmente è iscritta alla Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica presso l’Università di Pisa.

Da gennaio 2014 è impegnata in un percorso di studio applicato alle attività di formazione presso l’Unità di Ricerca Traslazionale “Sandro Pitigliani” del Nuovo Ospedale di Prato grazie al sostegno di una borsa di studio finanziata dalla Fondazione Sandro Pitigliani per la lotta contro i tumori - ONLUS.

Insieme alla Dott.ssa Guarducci, fa parte del team coordinato dal Dott. Luca Malorni e dalla Dott.ssa Ilenia Migliaccio che si occupa dello studio della resistenza alla terapia ormonale nel tumore della mammella e della ricerca di nuovi biomarcatori predittivi di risposta alla terapia endocrina e a terapie target. Nel tempo sta acquisendo competenze di biologia cellulare e molecolare e conoscenze nel campo della ricerca traslazionale.

La Dottoressa è parte attiva in studi preclinici con nuovi farmaci sperimentali e collabora in studi traslazionali nell’ambito di trial clinici sul tumore della mammella.