Ricercatrice

Dott.ssa Francesca Galardi

 

francesca galardi biologa ricercatriceBiologa presso il Laboratorio di Ricerca Traslazionale.

La dott.sa Francesca Galardi si è laureata in Scienze Biologiche nel 1997, presso l’Università degli Studi Di Firenze, nell’anno 2002 consegue il Dottorato di ricerca in Biologia agraria e nello stesso anno vince la selezione per un assegno quadriennale presso il laboratorio di Fisiologia Vegetale dell’Università degli studi di Firenze. Durante gli anni trascorsi presso l’università di Firenze la dott.sa Galardi svolge studi di fisiologia, biologica molecolare, biochimica e genetica sulla tossicità dei metalli pesanti e approfondisce la propria conoscenza sulla biologia molecolare e cellulare. In questo ambito pubblica numerosi lavori (sia come primo autore che come coautore) su riviste scientifiche di rilevanza internazionale sulla genetica e fisiologia della risposta ai metalli pesanti.

Dal 2006 comincia la collaborazione della dott.sa Galardi con la Fondazione “Sandro Pitigliani” presso U.O. di Oncologia Medica dell’Ospedale di Prato diretta dal dott. Angelo Di Leo. Grazie alla Fondazione Pitigliani, la dott.sa Galardi, ha modo di ampliare le proprie conoscenze e di utilizzare il proprio bagaglio culturale per lo studio delle cellule tumorali circolanti (CTC) utilizzando le strumentazioni più avanzate. In questo ambito acquisisce una forte esperienza e professionalità e si specializza nello studio delle CTC mediante l’utilizzo del CellTracks® AutoPrep® System. Nell’ambito dello stesso progetto, la dr.ssa Galardi, contribuisce a mettere a punto protocolli di immunofluorescenza e di Fluorescence In Situ Hybridization (FISH) sulle CTC. Nel 2013 la dott.sa Galardi si iscrive alla scuola di specializzazione in Biochimica Clinica presso l’Università di Tor Vergata (Roma).

In questi ultimi anni la dott.sa Galardi è stata coinvolta in numerosi studi clinici volti all’applicazione dei marcatori circolanti, cellule tumorali circolanti e DNA libero circolante, come fattori prognostici e predittivi di risposta a terapie per la cura del tumore alla mammella.